i valori della famiglia, famiglia felice stilizzata

Perché il clima familiare è così importante per il benessere degli individui? Quali consigli possiamo seguire per migliorare la serenità della nostra famiglia?

In questo articolo proviamo rispondere a queste domande analizzando quelli che possono essere considerati cinque valori fondamentali della famiglia.

Identificarli e conoscerli può aiutarti a lavorare nella quotidianità per migliorare il livello di serenità e benessere nel rapporto con i tuoi cari.

Prima di analizzare i cinque valori della famiglia, dobbiamo però farci alcune domande ancora più importanti: che cos’è la famiglia? Quali sono le caratteristiche che la distinguono da un gruppo di persone? Come si è evoluta nel tempo?

Caratteristiche e funzioni della famiglia

La famiglia può essere definita come il luogo in cui nasciamo: non solo uno spazio fisico dove sentirsi al sicuro, ma anche il luogo degli affetti, delle relazioni profonde, la propria base sicura.

La famiglia è parte integrante della nostra identità e ci caratterizza per tutta la vita, mentre le appartenenze sociali (scuola, lavoro, gruppo di amici, associazioni, ecc.) sono limitate nel tempo e servono per “completare” la nostra personalità.

La famiglia si è evoluta nel tempo in modo significativo: molti secoli fa c’era più attenzione ai bisogni primari, alle regole e ai ruoli.

Negli ultimi decenni la famiglia è diventata un luogo in cui ogni componente può esprimere e appagare potenzialmente tutti i tipi di bisogni.

Il cambiamento che c’è stato può essere visto come il passaggio da una visione “istituzionale” della famiglia a una visione “centrata sul soggetto”.

Se la famiglia in cui viviamo riesce a trovare una buona armonia tra individuo e gruppo, il nostro benessere ne sarà positivamente influenzato.

Per migliorare la serenità familiare possiamo identificare due macro-aree su cui provare a investire le nostre energie: l’area dei valori e l’area delle buone abitudini.

In questo articolo ci soffermeremo sulla prima, ossia sui valori che possono rafforzare l’unità e il sentimento familiare.

I 5 valori della famiglia

I valori sono principi che ci permettono di moderare il nostro comportamento per vivere in armonia con gli altri.

Se alla base del nostro comportamento non ci fossero dei valori, l’azione dell’individuo finirebbe quasi sempre per essere in contrasto con le azioni degli altri.

Quanto detto implica che nelle famiglie litigiose manchino i valori?

Non è detto: spesso, infatti, i valori sono presenti nel gruppo ma i singoli si dimenticano di seguirli.

Quando parliamo di sviluppare i valori in famiglia, ci riferiamo soprattutto al fatto di richiamarli e metterli in pratica.

famiglia felice, legge insieme un libro in casa

Vediamo ora i 5 valori fondamentali, presenti in ogni famiglia, che promuovono la serenità e il benessere di tutto il nucleo.

1. Amore.

La prima cosa che ci lega in famiglia è il sentimento dell’amore. I gesti affettuosi sono una forma di comunicazione del legame sottostante.

Attraverso il calore condiviso, ci identifichiamo con il gruppo a cui apparteniamo.

Questo sentimento è qualcosa che si sente, ma che va anche coltivato.

Per questo motivo, è importante mantenere un rapporto di vicinanza, affettuoso e aperto all’interno della famiglia (in questo articolo abbiamo individuato 5 semplici passi per migliorare una relazione sentimentale).


2. Obbedienza.

Lungi dai luoghi comuni, l’obbedienza non significa sottomettere qualcuno agli ordini di qualcun altro.

Parliamo piuttosto di un rispetto per l’autorità familiare, di far capire ai piccoli il perché di ogni regola e assicurarsi che l’obbedienza sia permeata da un senso di fiducia.

Accanto a questo occorre dare l’esempio, che è il modo più efficace per far capire l’importanza delle regole (anche di fronte a dei figli che sembrano comportarsi in maniera tirannica).


3. Tolleranza.

Parte importante del vivere in gruppo è accettare quello che siamo e anche quello che sono gli altri.

Per riuscire in questo, dobbiamo educare alla tolleranza. Essere tolleranti è capire l’esistenza dell’altro, della sua realtà, ma soprattutto dei suoi difetti.

Apprezzare una persona per i suoi pregi è abbastanza facile, ma è ancora più facile accanirsi per i suoi difetti; vedere i pregi di una persona nonostante i suoi difetti è, invece, difficilissimo.

Impariamo quindi a sviluppare la capacità di accettarci per quello che siamo e di migliorarci in ciò che ci può far vivere meglio.


4. Rispetto.

La tolleranza è buona nella misura in cui viene praticata alla pari tra i familiari.

Se alcuni sono tolleranti e altri no, si aprirà il passo all’egoismo e, alla fine, si litiga.

Per evitare questo, la soluzione è avere rispetto. Il rispetto si basa sull’idea che tutti abbiamo un limite.

Tale limite non deve mai essere oltrepassato dagli altri.

Pertanto, è corretto affermare che “ognuno è quello che è”, a patto però che l’azione di uno non danneggi gli altri.


5. Responsabilità.

Essere rispettosi implica a sua volta essere responsabili con gli altri.

Quando parliamo di responsabilità, ci riferiamo a tutto quello che dobbiamo fare per noi e per i nostri cari.

Essere responsabili significa farsi carico di un compito che va a beneficio di tutta la famiglia.

Essere responsabili, più in generale, è pensare che c’è un mondo che ci gira intorno, al quale non dobbiamo solo chiedere ma anche donare.


Non aver paura di chiedere aiuto

Essere una famiglia serena oggi comporta un lavoro maggiore rispetto a un tempo: bisogna dedicare attenzione sia alla “struttura” familiare (ruoli e obiettivi primari) sia all’unicità dei suoi componenti (i bisogni soggettivi).

Il tutto, spesso dovendo trovare il giusto equilibrio con la sfera lavorativa individuale.

Attraverso la nostra linea di ascolto, il Numero Verde Benessere e la piattaforma on-line Stimulus Care Services, ci troviamo spesso a fornire il nostro supporto a:

  • genitori in difficoltà nel gestire il rapporto con i figli;
  • situazioni di difficoltà comunicativa tra partner che possono sfociare in conflitti;
  • famiglie in cui le persone sono in contrasto tra loro per mancanza di tolleranza e comprensione.

Riconoscere quali siano i valori fondamentali della famiglia e prendere atto della presenza di difficoltà è il primo passo verso un percorso di miglioramento che un professionista dell’ascolto può aiutare a risolvere.

Rivolgersi allo psicologo non rappresenta un segno di debolezza, anzi. Si tratta di un indicatore della volontà di tenere unito uno dei beni più preziosi di cui abbiamo a disposizione nella nostra vita: la famiglia.

Segui Stimulus Italia su LinkedIn 

Lascia un commento