stimulus care services

Sul finire del 2020 Stimulus Italia ha lanciato la piattaforma Stimulus Care Services, un portale di assistenza psicologica online che è stato collaudato sul mercato francese e che in questi mesi di utilizzo ha ricevuto molti apprezzamenti da parte delle realtà coperte dai servizi di Stimulus.

Oggi vedremo di cosa si tratta e come può essere utilizzato dalle aziende.


Sommario

  1. Il supporto psicologico come strumento per affrontare le sfide quotidiane
  2. Superare le barriere fisiche e culturali: il supporto psicologico a distanza di Stimulus
  3. Scegliere il canale di ascolto in base alle proprie esigenze: la sfida di Stimulus Care Services
  4. Conclusioni: un servizio a misura della persona

Il supporto psicologico come strumento per affrontare le sfide quotidiane

Quando parliamo di supporto psicologico online, bisogna innanzitutto chiarire che cos’è il supporto psicologico e a che cosa serve.

Immaginiamo di dover prendere delle decisioni in diversi ambiti e di non sapere quale strada prendere: 

  • cambio casa o rimango dove sono; 
  • chiedo il part time o continuo a tempo pieno; 
  • seguo il papà anziano o mi faccio aiutare da una figura specializzata; 
  • mando mio figlio a scuola un anno prima o aspetto che abbia compiuto 6 anni; 
  • spiego a mio figlio adolescente che sono preoccupato del suo andamento o aspetto e vedo come va; 
  • chiedo al mio capo di essere assegnato ad altro reparto o continuo ancora per qualche mese…

Queste sono solo alcune delle possibili situazioni per le quali potremmo essere in dubbio.

In tutti questi casi, oltre a “fare da soli” e a chiedere consigli a qualcuno di cui ci fidiamo, possiamo chiedere la consulenza di uno psicologo che ci aiuti a prendere la decisione giusta. 

Lo psicologo, infatti, è una figura professionale che sa come funziona le mente di fronte a determinati dilemmi e ci aiuta a capire qual è la soluzione davvero migliore noi. 

Sembra incredibile che un professionista estraneo alla nostra vita possa darci un consiglio migliore di quello che potrebbe darci una persona che ci conosce da anni, ma in realtà la spiegazione è semplice:

lo psicologo, prima di dare consigli, fa molte domande per capire aspetti della situazione che stiamo vivendo, senza dare nulla per scontato.

Inoltre, ci aiuta a vedere le preoccupazioni racchiuse nei nostri dilemmi, ossia quei pensieri che facciamo senza rendercene conto e che influenzano le nostre scelte.

Pertanto, il supporto psicologico è uno strumento che ci permette di trovare le soluzioni che stiamo cercando grazie al dialogo attivo con un professionista esperto e imparziale, all’interno di un contesto protetto e riservato. 

Come abbiamo visto, il supporto psicologico può essere richiesto in qualsiasi momento e per qualsiasi tematica. 

La cosa importante da sapere è che non è necessario selezionare il professionista in base alla tematica che si vuole trattare: qualunque psicologo iscritto all’albo è in grado di offrire uno spazio di ascolto e supporto. 

Nel caso in cui sia opportuno svolgere un intervento specifico, sarà lo psicologo stesso a orientarci verso il collega più indicato per la nostra situazione.

Superare le barriere fisiche e culturali: il supporto psicologico a distanza di Stimulus

Torniamo agli esempi che abbiamo visto poco fa: quanti di noi prenderebbero un appuntamento con uno psicologo per affrontare situazioni di vita quotidiana?

Probabilmente pochi di noi lo farebbero. 

Questo perché siamo portati culturalmente a vedere l’aiuto specialistico come qualcosa da richiedere solo in situazioni di difficoltà conclamate, altrimenti la prima scelta sarà sempre “provare da soli” e vedere come va.

Molte persone giustificano questo atteggiamento sostenendo che il costo di una seduta dallo psicologo è troppo elevato, ma in realtà

scegliere di “cavarsela da soli” anziché “chiedere aiuto” è una questione culturale che dipende dal non riuscire a rappresentarsi i vantaggi del “chiedere aiuto”. 

Un altro fattore che ostacola la scelta di rivolgersi allo psicologo è non sapere a chi rivolgersi, perché sulla rete ci sono tanti professionisti con specializzazioni molto diverse tra loro, che possono disorientare nella scelta. 

Questi aspetti si riflettono sulla media nazionale di utilizzo dei servizi di psicologia sul territorio, che si attesta intorno allo 0,1% della popolazione maggiorenne: questo significa che ogni anno, in Italia, solo una persona su 1000 si rivolge spontaneamente allo psicologo.

Stimulus è consapevole di come le barriere fisiche e culturali siano un ostacolo a richiedere un supporto professionale per problematiche che incidono sul benessere psicologico, per questo motivo da oltre vent’anni ha creato un servizio di supporto psicologico a distanza per i dipendenti delle grandi aziende, chiamato “Numero Verde Benessere”. 

Grazie a questo strumento, le persone possono chiamare in qualsiasi momento un numero verde dedicato e richiedere una consulenza psicologica gratuita. 

In questo modo, la distanza tra la persona e il professionista si riduce al punto che la consulenza psicologica viene vista come una soluzione vantaggiosa per qualsiasi tipo di problematica, a prescindere dal grado di complessità. 

Il risultato sul piano dell’utilizzo è sorprendente: la percentuale di persone che utilizzano il servizio di supporto psicologico a distanza di Stimulus arriva ogni anno ad essere 15-20 volte superiore alla media nazionale.

Scegliere il canale di ascolto in base alle proprie esigenze: la sfida di Stimulus Care Services

Immaginiamo nuovamente di avere un dilemma da risolvere e di voler chiedere aiuto ad un professionista: chiamiamo il numero verde anche se abbiamo bisogno solo di un’informazione generale? E se durante il giorno non avessimo a disposizione uno spazio fisico per effettuare una chiamata? E se invece volessimo fare una consulenza tramite video? E se volessimo scegliere lo psicologo che ci ispira di più nella rosa di professionisti disponibili?

Tutte queste domande hanno a che fare con un bisogno comune: scegliere l’aiuto che riteniamo più in linea con le nostre esigenze. 

Per questo motivo, Stimulus ha creato una piattaforma online che offre diverse possibilità: 

  • scrivere una domanda sottoforma di “ticket” e ricevere una risposta entro poche ore;
  • avviare una conversazione tramite chat direttamente con uno psicologo; 
  • scegliere il professionista con il quale pensiamo di trovarci meglio e prenotare un appuntamento consultando direttamente la sua agenda; 
  • oppure prenotare una videoconsulenza.

Il tutto tramite un semplice link che viene inviato dall’azienda ai propri dipendenti insieme a delle credenziali di accesso riservate (uguali per tutti i collaboratori, in modo da garantire l’anonimato).

I canali di accesso di Stimulus Care Services sono diversi: vediamo alcuni esempi di utilizzo.

Modulo di Contatto

Se ho bisogno di alcuni semplici consigli, per esempio su come gestire meglio il mio tempo, conciliare gli impegni privati e professionali, armonizzare le esigenze familiari con i miei bisogni, allora posso scrivere un messaggio tramite il modulo di contatto e ricevere una risposta da uno psicologo entro 24 ore. A questa risposta posso aggiungere altre domande nello stesso “ticket” e proseguire la conversazione con lo stesso psicologo, oppure chiudere la conversazione.


Chat

Se ho bisogno di conversare con uno psicologo ma non ho lo spazio per fare una telefonata, posso avviare una conversazione tramite chat e svolgere una consulenza psicologica a tutti gli effetti. Questo canale è molto apprezzato anche perché permette un inizio più “tiepido” rispetto ad una consulenza telefonica: è utile, per esempio, per iniziare a inquadrare una determinata problematica ed essere poi inviati ad uno psicologo del team di Stimulus per proseguire la consulenza.


Appuntamento Telefonico

Se sento l’esigenza di prendermi uno spazio per conversare uno psicologo in un determinato giorno e orario, oltre a cercare il professionista più adatto alle mie esigenze posso anche cercare nel suo calendario le disponibilità che si adattano alla mia agenda. Una volta identificato il giorno e l’orario che fa per me, posso prenotare un appuntamento telefonico su richiamo del professionista al mio numero di telefono.


Videoconsulenza

Se mi sento più a mio agio nel parlare con un professionista in modalità “faccia a faccia”, posso prenotare una videoconsulenza scegliendo direttamente il professionista più adatto a me. La video consulenza si svolge su Stimulus Care Services e non richiede l’installazione di software di terze parti, pertanto è compatibile con la maggior parte dei dispositivi (compresi quelli forniti dalla propria azienda).

 

Conclusioni: un servizio a misura della persona

La piattaforma Stimulus Care Services rappresenta uno strumento moderno per promuovere la cura del benessere psicologico nei contesti aziendali, grazie alla sua capacità di superare quegli ostacoli (fisici e culturali) che ancora oggi pesano sulla figura dello psicologo.

Da quando Stimulus ha lanciato la piattaforma sul mercato italiano, si è registrato un ulteriore aumento delle richieste di supporto psicologico (+47%): questo dato dimostra come

la diversificazione delle modalità di accesso sia la chiave per incontrare le esigenze reali delle persone, trasformando una prestazione altamente specializzata (come quella psicologica) in un’opportunità di crescita e miglioramento su misura.

Con Stimulus Care Services, Stimulus vuole essere vicina ad aziende, manager e collaboratori per anticiparne i bisogni e dare un contributo concreto nel progetto di realizzazione di un mondo del lavoro sempre più inclusivo, responsabile e sereno.

 

Diego ScarselliDiego Scarselli,
Operation Manager Stimulus Italia

 

Segui Stimulus Italia su LinkedIn 

Lascia un commento